Privacy Policy

Marco Zanolla

Mi ero ripromesso di non sparare sull'Ambulanza ma non si può. Ok cannare la regione di una città può capitare, ora però, prima di aprire bocca di nuovo torni sui libri no? E invece no, #DiMaio è capace di sostenere un'intera discussione su un Paese, l'Italia, che non conosce. twitter.com/museo_marta/st…

Circa 2 settimane fa dal Twitter di Marco Zanolla

20 novembre 2014

Sotto un unico cielo

20141113_095638

Sette giorni sono passati dal mio arrivo a Bruxelles, o #BruxElly come l’abbiamo ribattezzata, e mi ci è voluto un po’ di tempo per digerire le tre giornate passate con il gruppo nord-est (e non solo) e riprendermi dallo stato confusionale che mi ha fatto cadere. In un certo senso è stato come i grandi meeting di partito che si facevano (bene) una volta, dove c’era il tempo per discutere e divertirsi ma si facevano anche ore sode di approfondimenti e workshop. Brava Elly e bravissimi Elvira e Paolo.
Forse qualcosa di più, c’era in aria l’atmosfera dello IUSY (solo chi ci è stato può capire), dove il fermento di idee e la politica non aveva barriere sociali o nazionali, ma tutti si sentivano a casa, proprio sotto un unico cielo.

Sarà che ho riletto Spinelli e il manifesto di Ventotene ma davvero essere a Bruxelles mi ha mi ha dato un’esperienza indimenticabile. Conoscere tanti della meglio gioventù, spiriti critici della nostra nazione, che fanno politica ogni giorno nei circoli e nei comuni con ferma ostinazione, mi fa crede di non essere l’ultimo dei moicani. Era questo che intendevi Elly quando dicevi che serviva anche a tirare su il morale? Spero di sì perché questo è arrivato.
Grazie, non è da poco farci riconoscere ancora una volta che i nostri Stati nazionali hanno destini che si uniscono stretti in un istante solo, che segnano un percorso profondissimo dentro di loro ;).
Non lo dimenticheremo mai.

Tutto il resto lo lascio dire a Gianni Pittella e alla stessa Elly