Privacy Policy

Marco Zanolla

@CrozzaTweet mi spiace @CROZZAREAL ma siete stati superati dalla realtà, chiedete i diritti @fratellicrozza a #DeLuca: facebook.com/alba.fasano.50…

Ieri dal Twitter di Marco Zanolla

7 maggio 2013

Assemblea dei segretari regionali e provinciali, acidi e trip

Sono al bar del terminal uno di Fiumicino per aspettare il mio amato aereo, mai come ora mi sono sentito stanco. Saranno i quattro giorni di pochissimo sonno, sarà un ginocchio che probabilmente sarà da operare o sarà semplicemente l’ennesima incazzatura che il partito mi ha fatto prendere, fatto sta che non vedo l’ora che l’aereo si alzi in volo.

Se non altro il bilancio giornaliero è in positivo, vista l’inaspettata visita alla Camera grazie ad Ettore Rosato e la piacevolissima compagnia di una bionda romana doc , per il resto devo dire che non solo è deludente ma è anche preoccupante. In sintesi, per chi si fosse perso la conferenza di stamattina, il suo scopo era chiederci di sostenere incondizionatamente il governo Letta e di farlo piacere alla nostra basa. Sissignore. Non solo, ci è stato detto che abbiamo travisato il momento dell’elezione del Presidente della Repubblica, momento istituzionale,con quello politico della creazione di un governo.

Per chi si fosse messo solo oggi davanti il televisore ricordo che non siamo su scherzi a parte. Il momento della scelta del Presidente della Repubblica non deve riguardare il tipo di alleanze che si vogliono proporre al governo, ma siamo sicuri? Va bene, mettiamo il caso che abbiano ragione questi signori, ma in 60 giorni senza un governo, prima di arrivare a votare il presidente della repubblica, non potevano chiamarci, come hanno fatto oggi e, non dico chiederci un consiglio sul prossimo presidente, sarebbe stato troppo, ma almeno spiegarci cosa diavolo volevano fare? In quel modo forse si poteva evitare il corto circuito con il Paese e forse, e dico forse, chiedendoci un parere, avrebbero avuto il polso della base. Invece no. Ci chiamano oggi per fare una catarsi collettiva.

La cosa più preoccupante in tutto ciò, a parte l’intervento di Speranza (capogruppo alla Camera n.d.r.) che difendeva strenuamente la dirigenza con una presentazione pro domo sua (e di Marini ), sono stati gli interventi di alcuni altri segretari. Cosa strana questi contributi erano 18 già prima ancora di aprire le prenotazioni (sappiate, che come sempre, il Friuli VeneziaGiulia è arrivato in sede per primo) e la cosa più incredibile è stato il fatto che la gran parte di questi erano allucinanti e allucinogeni.

Main themes sono stati “Non ci hanno capito” e “la colpa è del condizionamento di twetter e dei Facebook”, non solo, alcuni sono arrivati a dire che le proteste sul nome del presidente erano tutte inventate ed erano solo di facinorosi grillini e non degli iscritti del PD. Quando poi si è parlato della scelta di Marini come “giusta” e “doverosa” sono arrivato a pensare di aver leccato un acido e che il mio trip fosse diventato un incubo.

Mi chiedo, ma solo io ho ricevuto le telefonate con insulti dai nostri iscritti, oltre compagni storici che hanno annunciato il non rinnovamento della tessera? Solo io sono dovuto andare ai seggi per le regionali del Friuli Venezia Giulia e supplicare i nostri elettori i di votarci o quantomeno di votare solamente Debora Serracchiani?

Molto probabilmente sì, oppure, ancora una volta, stiamo giocando al gioco delle correnti, arrivando al paradosso. Quando si arriva al paradosso? Quando si manovra la realtà portandola contro se stessa per il proprio fine.

Ci siamo.

Siamo già qui.

Quando si vuole l’espulsione di alcuni dirigenti per la loro etica ma non si vogliono conoscere i 101 assassini che hanno accoltellato 101 volte Cesare, vuol dire che è meglio nascondere sotto il tappeto la polvere piuttosto che rifondare e ripulire quel partito. Ma è il caso di rifondare il partito? Bella domanda, dormendo in areo spero di avere anch’io un Somnioum Scipionis.

Somnium Scipionis

PS Per dovere di cronaca ci sono stati 4 interventi (l’ultimo del segretario regionale dell’Emilia Romagna l’ho saltato, non ce l’ho fatta) di persone che la pensavano quasi come la pensavo io, oltre ad altri dirigenti giovani il cui disappunto si notava chiaramente. Almeno questo mi fa capire che non ero proprio su un altro Pianeta. Sperin Ben

PPS Sul governo “Letta” merita una nuova puntata anche se credo fondamentale il fatto che si vada al più presto alle urne con una nuova legge elettorale… quindi fate vobis